Team | La Casa per Le Arti

Archives


Single post

Walter Zuccarini

Walter Zuccarini è scultore, land artist, maestro di arti applicate.




La sua arte nasce dalla sintesi fra la conoscenza profonda delle tecniche dell’arte antica, trasmesse da quattro generazioni, e la ricerca di un linguaggio espressivo adatto a veicolare una visione spirituale della realtà in cui la dimensione esistenziale verticale incrocia l’orizzonte della Storia. La sua ricerca, fatta con umiltà, sacrificio e verità, è fecondata da un senso di gratitudine e venerazione per ogni forma di vita. La Natura, musa ispiratrice, sentita come manifestazione terrena dello spirito, collega il suo percorso artistico ai movimenti ecologisti che negli anni Sessanta del secolo scorso formalizzarono il movimento della Land art e all’opera in difesa della Natura di Joseph Beuys. Nella land art che Walter Zuccarini progetta e realizza insieme ai collaboratori de La Casa per le Arti, fondata nel 2010, inserisce l’elemento degli Archetipi che, risuonando con la matrice macrocosmica, dinamizzano e vitalizzano il paesaggio mettendo in risonanza con la Terra le forze universali portatrici di vita.


Nelle sue opere di scultura in pietra e legno è visibile il processo con il quale le forze plasmatrici del mondo eterico in perenne movimento, richiamate dal gesto, rallentano la frequenza vibratoria, ‘scendono’ e, giunte a quiete, diventano forma sensibile. Per questo contenuto di verità che esse raccontano, comunicano un senso di armonia. L’uso frequente della foglia oro le carica di un messaggio di incorruttibilità e preziosa solarità.


Walter Zuccarini è cofondatore de La Casa per le Arti, un centro per realizzare il progetto l’Arte salva il Mondo. Il progetto è intrinsecamente dinamico ed esemplifica le sue idee sul rinnovamento dell’arte in sintonia con le correnti del cambiamento culturale in atto. La sua visione è quella di un’arte che si riconcilia con l’artigianato e la manualità, di un’arte ecocompatibile, ecosostenibile, non elitaria, ma fatta con la gente, fra la gente, alla luce del sole, che veicoli un messaggio di verità oggettiva poiché la sorgente dell’ispirazione artistica non è su questa Terra ma è in una dimensione ultraterrena alla quale attingere. Questo è il compito dell’artista, cioè di ogni essere umano: essere canale di immaginazioni cosmiche e cocreatore della realtà.




Single post

Emilia Longheu

Cofondatrice de La Casa per le Arti, una casa di campagna aperta a chi voglia sperimentarsi artisticamente per un nuovo Umanesimo nella realizzazione del  progetto L’Arte salva il mondo.

Collaboratrice storica e compagna di vita di Walter Zuccarini è impegnata nella realizzazione di progetti ed eventi culturali e artistici.

La formazione umanistica si incontra con lo studio costante della scienza dello spirito. L’impegno di riconoscere in sé e nel mondo le verità della scienza dello spirito (Rudolf Steiner, Mikhaël Aïvanhov, Eckhart Tolle…)  e di come portarle nel quotidiano, feconda e alimenta i suoi molteplici amori:

la Natura come maestra di vita, i Gatti, misteriose presenze zen, ogni forma d’Arte  intesa come esperienza interiore e chiave per l’evoluzione della coscienza, l’agricoltura come possibile sintesi di tutte le arti.

 


Single post

Stefania Barbetta

By admin Nessun commento


È difficile parlare di sé e sintetizzare tutto in qualche riga scritta..

Ancora tanti itinerari da percorrere e tante mete da raggiungere ma, accanto all’entusiasmo di dovere-potere fare queste cose, c’è qualche punto fermo: “bisogna essere attenti, per essere padroni di se stessi occorre essere attenti”, ecco la frase di una canzone che cerco di tenere a mente, perché dentro di noi credo ci siano tutti i problemi e tutte le soluzioni. Bisogna aprirsi con cuore sereno agli altri poiché chiunque e qualsiasi evento possono insegnarci qualcosa.
Anche la natura ci insegna tanto con i suoi ritmi, ad avere pazienza e a fare le cose con ordine, ad avere equilibrio. Gli alberi sono un’incredibile esempio di energia, nei loro confronti mi sento mamma e figlia allo stesso tempo.

Ritrovare e rinnovare il contatto con la natura è fondamentale perché noi ne siamo parte, è come reincontrarci con la nostra essenza. Infine l’arte, tutta, senza etichette né definizioni, ma come semplice atto creativo, come sincero fluire di forze vitali, può aiutarci a far cadere falsi miti e riscoprire la verità della vita.


Single post

Armando Di Nunzio

 

Armando Di Nunzio esiste e vive a San Giovanni Teatino, piccolo comune nella provincia di Chieti.

L’arte e Armando hanno un dialogo aperto da almeno 25 anni, quando iniziò il suo percorso formativo nel mondo artistico all’interno dell’istituto d’arte di Pescara.
La pittura, la fotografia e la manipolazione dell’argilla sono stati i primi approcci con questo bizzarro tormento che è l’arte, covando silenziosamente la passione per la scultura.
Dopo molti anni di sperimentazione e soprattutto grazie all’incontro con Walter Zuccarini, artista poliedrico e fondatore de la Casa per le Arti, questo silenzio si è tramutato in urlo, ed infatti il battesimo artistico come scultore avviene nel 2014 all’interno di un corso organizzato dal maestro stesso.

“Nonostante abbia toccato e assaporato i materiali più diversi, la piena soddisfazione mi è arrivata con la pietra, elemento di riconnessione con il pianeta che abito, poiché con essa ho iniziato ad apprendere l’arte del togliere e dello scoprire.”
——
La scultura esige forza.
In un primo momento per vedere con gli occhi della mente il percorso da seguire, per poi, entrare nella forma del proprio sentire.
Ed infine, per trovare il coraggio e la volontà di togliere
colpo dopo colpo il superfluo, fino a scoprire, che basta un soffio per donare luce alla propria essenza.