Stefania Barbetta

Stefania Barbetta7 gennaio 2014


È difficile parlare di sé e sintetizzare tutto in qualche riga scritta..

Ancora tanti itinerari da percorrere e tante mete da raggiungere ma, accanto all’entusiasmo di dovere-potere fare queste cose, c’è qualche punto fermo: “bisogna essere attenti, per essere padroni di se stessi occorre essere attenti”, ecco la frase di una canzone che cerco di tenere a mente, perché dentro di noi credo ci siano tutti i problemi e tutte le soluzioni. Bisogna aprirsi con cuore sereno agli altri poiché chiunque e qualsiasi evento possono insegnarci qualcosa.
Anche la natura ci insegna tanto con i suoi ritmi, ad avere pazienza e a fare le cose con ordine, ad avere equilibrio. Gli alberi sono un’incredibile esempio di energia, nei loro confronti mi sento mamma e figlia allo stesso tempo.

Ritrovare e rinnovare il contatto con la natura è fondamentale perché noi ne siamo parte, è come reincontrarci con la nostra essenza. Infine l’arte, tutta, senza etichette né definizioni, ma come semplice atto creativo, come sincero fluire di forze vitali, può aiutarci a far cadere falsi miti e riscoprire la verità della vita.

Altri articoli del blog

  • la-casa-per-le-arti-chieti-bruno-di-loreto-wurms
    abruzzo-book-festival-laboratori-creativi-walter-zuccarini
    la-casa-per-le-arti-chieti-performance-teatrale-armando-fragassi-steiner
  • facebook_1560523126159
    locandina-red
    Sandro Botticelli - La Primavera
  • stefania-barbetta-ebanista-chieti-walter-zuccarini
    officina-aperta-guardiagrele-antonio-rizzo-walter-zuccarini-zaira-fusco-comunicazione-casa-per-arti
    48404153_1924236777694647_8933986486299131904_n